tonalità luce 2017-05-18T16:40:51+01:00

Il colore dominante della luce emessa è detta tonalità della luce.

Se il colore dominante della luce tende al rosso si dice che la luce emessa ha una tonalità calda (Warm); se il colore dominante della luce tende al blu si dice che la luce emessa ha una tonalità fredda (Cool).

Normalmente si definisce la tonalità della luce come temperatura di colore che viene espressa in Gradi Kelvin. Temperatura di colore è un termine usato in illuminotecnica per quantificare la tonalità della luce. Ciò che non deve ingannare è proprio il termine luce calda: essa, nonostante la denominazione, corrispondendo ad una temperatura di colore bassa, proviene da un corpo più freddo.

Una temperatura bassa (intorno ai 2000° K) corrisponde ad un colore giallo-arancio.

La quantità di luce emessa da una sorgente luminosa come il led è misurata in Lumen (lm) e in Lumen/Watt (lm/W) viene misurata l’efficienza luminosa della sorgente stessa; intendendo per efficienza totale un sistema completo composto da alimentatore, led e diffusore di luce.

Il led per sua natura può emettere solo determinati colori e sicuramente non luce bianca diretta.

Quest’ultima viene realizzata unendo un led blu con una miscela di fosfori. Il led sarà a luce calda se il bianco generato avrà una prevalenza di tonalità rossa e gialla.